tecniche di costruzione

tecniche di costruzione
tecniche di cotruzione

Semplice tutorial per cominciare a realizzare
i primi movimenti. Questa sezione è rivolta
agli amanti del fai da te con l'intento di aiutare
chi vorrebbe costruire da se le sue statuine
ma non sa da dove cominciare, quì potrà
trovare magari alcuni spunti ed alcune soluzioni per partire con il piede giusto.


Primo step:
movimento diretto semplice
movimento diretto semplice fig 1
piccolo vademecum per la costruzione di statue in movimento, naturalmente questa è solo una traccia, una delle molteplici possibilità che si possono utilizzare. Spero comunque che possa essere di aiuto a chi vuole tentare di cimentarsi per le prime volte con i movimenti. Osserviamo ora le fig 1 e 2 per capire il movimento base, quello usato per la maggior parte delle statuine in commercio.
passiamo ora alla figura 2 che ci mostra la stessa immagine vista da un'altra angolazione
movimento diretto semplice fig 2

queste immagini sono relative ai movimenti continui del tipo pescatore,uomo del pozzo,
tosatore delle pecore,ovvero tutti i movimenti che non hanno bisogno della battuta.
quì il personaggio è molto stilizzato ma credo che possa dare l'idea, naturalmente il motore che in questo esempio io ho posizionato alla base della figura, nella realtà andrà a finire sotto il piano del presepe se la statua è di piccole dimensioni, altrimenti se è abbastanza grande, si potra nascondere all'interno del personaggio stesso.
movimento diretto semplice, variazione fig 1
Nel caso non si possa o non si voglia avere il motore sotto il piano del presepe, solitamente i usa il sistema di posizionare il soggetto nelle vicinanze di una costruzione che poi farà parte del paesaggio come vediamo in questa immagine.
passiamo ora alla figura sotto che ci mostra la stessa immagine da un'altra angolazione
movimento diretto semplice, variazione fig 2
Negli ultimi due disegni, tanto per fare un' esempio, la staccionata stilizzata che io ho disegnato alle spalle del personaggio, nella scenografia potrebbe essere trasformata in una roccia, oppure nella parete di una bottega.
movimento semplice con battuta fig 1
vediamo ora uno dei tanti modi possibili per ottenere il movimento di elevazione seguito da uno scatto veloce, quello usato solitamente per il fabbro, il boscaiolo, il macellaio ecc. ecc. come per i soggetti visti in precedenza, anche quì il motore può essere posizionato sotto ma io mi limiterò a questo esempio per non dilungarmi inutilmente.
passiamo ora alla figura sotto che ci mostra la stessa immagine da un'altra angolazione.
movimento semplice con battuta fig 2
in questo tipo di movimento, se il braccio non è abbastanza pesante da avere un ritorno convinto, è meglio prevedere una molla anche blanda che aiuti lo stesso a tornare indietro oppure appesantire leggermente l'arto all'altezza della mano
movimento semplice con battuta alternata laterale fig 1
questa immagine mostra un'altra possibilità di trasmissione del movimento, da posteriore a laterale, in più i due soggetti (che potrebbero essere due carpentieri o due boscaioli) hanno un movimento alternato, quando uno batte l'altro alza l'utensile. 
movimento semplice con battuta alternata laterale fig 2
particolare della trasmissione del movimento
movimento semplice con battuta alternata laterale fig 3
da questa angolazione possiamo vedere nel dettaglio come il movimento generato dietro la parete viene trasmesso agli arti dei personaggi.
movimento semplice di rotazione.
questo tipo di movimento si può utilizzare per l'uomo che falcia oppure per la donna che spazza, se invece al posto di far roteare tutto il busto del personaggio,proseguiamo con la barra di movimento fino alla spalla, possiamo far muovere solo il braccio, per tutti i mestieri che esigono un movimento orizzontale rispetto al piano di appoggio, per esempio la donna che batte i tappeti oppure lo stalliere che striglia un cavallo.
movimento diretto con snodo libero fig 1

per statuine del tipo uomo che sega, che pialla ,donna che tira la pasta col mattarello, il movimento di base che eventualmente poi viene modificato all'occorrenza lo possiamo vedere nei prossimi schizzi
si può notare che è stato aggiunto uno snodo all'altezza del gomito che permette all'avambraccio di strisciare avanti e indietro restando però parallelo al pavimento, questa piccola accortezza renderà il movimento più realistico.
passiamo alla figura sotto per vedere l'immagine da un'altra angolazione.

 
movimento diretto con snodo libero fig 2
naturalmente lo snodo del gomito dovrà permettere all'avambraccio di muoversi liberamente e anche i vestiti dovranno essere abbastanza morbidi da non creare problematici attriti
movimento diretto con snodo libero, variazione, fig 1
alcuni movimenti che abbiamo visto prima, si possono ottenere anche movimentando il busto anzichè solamente il braccio. Così facendo il movimento risulterà più naturale perchè si vedrà un movimento più ampio e completo.
vediamo ora la figura da un'altra angolazione.
movimento diretto con snodo libero, variazione, fig 2
questo movimento è particolarmente indicato per esempio per la donna che lava, l'uomo che pialla.
naturalmente il braccio nondeve essere rigido al corpo, ma deve poter seguire l'appoggio di lavoro.
movimentazione di una statua in plastica fig 1

nel caso avessimo delle statuine abbastanza grandi, direi almemo 12,15 cm possiamo utilizzare anche il sistema (nel caso la fattezza del soggetto lo permetta) di scavare da dietro la stessa e praticare dei fori per far passare le leve o i fili.
vediamo il soggetto per intero nell'immagine sotto.
movimentazione di una statua in plastica fig 2

le statue si riescono a scavare facilmente con uno di quegli elettroutensili che portano una piccola fresa sulla punta, ma se non si ha un po di dimestichezza con questi accessori è meglio optare x le altre soluzioni perchè un'approccio sbagliato può essere anche pericoloso.
movimento indiretto da utensile o macchinario fig 1

ci sono poi dei casi in cui la statua non ha un movimento autonomo ma si limita a seguire il movimento di un attrezzo o di un macchinario dando però l’impressione che sia lei stessa a creare il movimento.
L’esempio più conosciuto è quello della polentaia che vediamo qui a fianco.
vediamola anche da un'altra posizione
 
movimento indiretto da utensile o macchinario fig 2

in questo caso il bastone è fissato al fondo della pentola che gira per cui durante la rotazione si trascina dietro la parte superiore del corpo della statua.Tra la base e il torace e tra il torace e le braccia sono posizionate delle molle o dei fili armonici (nel disegno sono le parti colorate di nero) che permettono alle varie parti di muoversi tra loro.
movimento indiretto da utensile o macchinario fig 3

un’altra statua con movimento indotto molto usata specialmente nei presepi popolari è quella dell’arrostitore della porchetta o nel caso di presepi dei mestieri di una volta, dell’uomo alla sgranatrice o alla macchina che pigia l’uva
anche in questo caso è la macchina che genera il movimento mentre la statua si limita a seguirlo.
movimento di rimando fig 1

cominciamo ora a vedere i movimenti di rimando ossia quando una parte che si muove provoca il movimento di un’altra parte del corpo.
si parte sempre con il motore che dà il movimento principale alla statua,questo movimento come vediamo nell’immagine successiva provocherà un secondo movimento
movimento di rimando fig 2

come possiamo intuire dal disegno, la variazione di posizione del busto rispetto alla base della statua provocherà,tramite l’asta di rimando,una variazione di posizione del braccio rispetto il busto stesso
questo è il concetto di base x ottenere più movimenti contemporaneamente.Per rendere l’idea nel caso specifico del disegno(che è proprio il più semplice) il movimento che ne risulterà sarà quello della donna che stende i panni sul filo cioè inclinando leggermente il busto in avanti le braccia scenderanno a raccogliere i panni nel cesto,mentre inclinandolo leggermente all’indietro le braccia arriveranno sopra la testa x stendere.
Modificando la distanza tra i vari fulcri, potremo decidere la quantità di movimento che vogliamo ottenere.
copyright 2014 - magicopresepe